team1

team1

31 marzo 2010

LA ROBUR ET FIDES ALLE FINALI REGIONALI UNDER 14 "JOIN THE GAME"


Si è svolta domenica a Macherio (Mb), la fase regionale del "Join the Game", torneo 3vs3 per la categoria Under 14.
A questa fase si erano brillantemente qualificate, vincendo la fase provinciale, due squadre Robur et Fides: Alfa (Corsaro, Galante, Spertini) e Beta (Bianchi, Traini, Bacchiega, Ermolli - gli ultimi due sostituiti in questa fase, causa "Gita di classe", da Cattalani e Innocenti).
La concorrenza a questo livello è decisamente aumentata ma le nostre squadre si sono comunque fatte onore, divertendosi.
La squadra Beta ha riportato due vittorie (con lo scalpo pregiato di una squadra BluOrobica Bergamo) e tre sconfitte (di cui una col "giallo" della sospetta inversione di un canestro da tre nel punteggio finale, ma poco male!) non accedendo alla seconda fase.
La squadra Alfa invece ha conseguito quattro vittorie (fra cui una contro una squadra Armani Milano e una contro Sarezzo) e una sconfitta (contro un'altra squadra BluOrobica Bergamo), accedendo alle semifinali dove verrà poi sconfitta da Cantù. I nostri ragazzi hanno perso la finale 3°-4° posto contro Cremona, mentre la finalissima Cantù-Milano è stata vinta da Cantù che guadagna l'accesso alla fase nazionale.
Soddisfazione personale anche per il nostro Andrea "Gino" Cattalani, sconfitto solo in semifinale nella gara del tiro da tre.
(ph. fip.it/lombardia)

UNDER 15 REGIONALE: CAMPUS A SEGNO CONTRO VIRTUS FAGNANO

CAMPUS VARESE-VIRTUS OLONA 92-78 (33-19, 56-38, 76-61)

VARESE: Castiglioni 8, Pavan, Vai 18, Lodi 10, Armocida, Broggini 12, Lavit 2, Giudici 2, Moalli 1, Lai 16, Agostini 11, Fabris 12.
FAGNANO: Steccanella 16, Canavesi M. 3, Mileo 8, Brignoli 26, Saibene, Occhipinti 6, Della Valle, Canavesi L. 19, Huyongele.


Ancora un referto rosa per il Campus Under 15 contro la formazione della Virtus di Fagnano Olona allenata da Massimo Turconi.
Partenza a razzo della squadra di casa che arriva all’intervallo in vantaggio di 18 punti grazie ad una buona difesa di squadra e a diverse conclusioni in campo aperto. Nella seconda parte della gara la formazione ospite aumenta l’intensità difensiva con continui raddoppi nella propria metà campo, mentre in attacco trova una serie di tiri da 3 punti che riducono lo svantaggio finale.

Prossima partita lunedi 12 aprile alle ore 19.30 a Castronno.

30 marzo 2010

UNDER 17 OPEN: IL CAMPUS "CONVINCE" CONTRO OMBRIANO

CAMPUS VARESE–OMBRIANO BASKET 72-61 (13-12, 30-20, 51-38)




VARESE: Binotto 6, Galasso 11, Antoniacomi 1, Gaspari 16, Crippa 4, Cerrone 8,
Bosello, Frasson 21, Rabaioli , Gambarini 2, Grillo, Salerno 2. All. Baroggi

OMBRIANO: Perego 4, Omaccini 2, Milanese 6, Bandirali 4, Bassani 4, Zecca , Cremaschi 19, Piacentini 8, Mapelli 2, Martinenghi 12, Ciaccio 2. All. Valoti

Arbitro: Nardello di Varese.

Parziali dei quarti: 13-12, 17-8, 21-18, 21-23

Note - Usciti per 5 falli: nessuno. Tiri da tre punti: Varese 3 (Gaspari 1, Cerrone 1)


Buona prova dei ragazzi di Baroggi che con concentrazione e grinta hanno avuto la meglio del quotato Ombriano, reduce dalla importante vittoria con Casalpusterlengo.
Parte forte il Campus con l’attenta regia di Galasso che innesta un ispirato Frasson. Gaspari domina l'area, Gambarini e Cerrone si dannano l'anima in campo consentendo a Varese di mantenere costantemente il vantaggio. Le rotazioni danno tanta energia e la grinta di Binotto aiuta ad arginare il ritorno di Ombriano che tenta in tutte le maniere di ribaltare il risultato.
Bravi tutti per la prestazione molto positiva, frutto del buon lavoro in palestra. Ora la convinzione nei propri mezzi deve crescere ancora e portare altre soddisfazioni.

La prossima settimana la squadra sarà impegnata da giovedi 1 a lunedi 5 aprile nel tradizionale "Memorial Graziano Barilà".
Si inizia giovedì alle 21.15 a Clivio contro Scavolini Pesaro. Un rigraziamento a tutte le famiglie dei giocatori che si sono rese disponibili ad ospitare i ragazzi marchigiani che parteciperanno al torneo insime ai nostri ragazzi.

Prossimo incontro di campionato: domenica 11 aprile alle ore 17.00 al palasport di Erba contro Le Bocce di Erba .

29 marzo 2010

UNDER 15 ECCELLENZA: CAMPUS SCONFITTO A BERGAMO

Pietro Bernasconi, 11 punti con 3 "triple"





Scontro di vertice sabato al palazzetto Italcementi di Bergamo tra l’imbattuto Campus e la Bluorobica, squadra in netta crescita in questa parte finale del campionato.
Fase di studio iniziale, e poi sono i padroni di casa a prendere qualche punto di vantaggio grazie a due triple che consentono loro di chiudere in vantaggio il primo quarto. L’inizio del secondo è però di marca varesina, i ragazzi di Todisco infatti passano a condurre 29 a 24 grazie a qualche buona azione in velocità, ma i bergamaschi reagiscono ed operano il controsorpasso chiudendo così la metà gara in vantaggio di 6 punti.
Al rientro dagli spogliatoi è di nuovo il Campus che interpreta meglio la partita tornando avanti di 5 punti, ma ancora una volta i padroni di casa reagiscono riuscendo a chiudere in vantaggio il terzo periodo. Nell’ultimo quarto le due squadre si danno battaglia giungendo appaiate agli ultimi minuti di gioco, quando è la lucidità nella gestione degli ultimi possessi degli atleti orobici a fare la differenza.
Prima sconfitta della stagione per i ragazzi dal Campus al termine di una partita comunque piacevole tra due delle squadre più in forma del campionato che hanno messo in evidenza buone giocate sia di squadra che individuali.
Il Campus chiude con una buona percentuale di tiri da due (25/47) non supportata però dalla precisione nei tiri liberi (3/9) e da una appena sufficiente nei tiri da tre (7/26); 13 assist, 39 rimbalzi e 13 palle recuperate (contro però 14 perse) completano la statistica.

Prossima partita: domenica 11 aprile ore 11.30 a Desio.


BLUOROBICA BERGAMO-CAMPUS VARESE 79-74 (18-13; 42-36; 59-59)

Tabellini Campus:
Cassinelli, Pietroboni, Bernasconi 11, Macchi, Gualco, Brega, Piccoli 20, Bardelli 11, Pastori, Dejace 22, Grieco 8, Crespi 2.

UNDER 14 OPEN: L'ABC VINCE IL DERBY DI SARONNO


ROBUR SARONNO-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 91-92 (28-26; 56-47; 69-71)

SARONNO: Fiore 18, Quagliotti ne, Gorla 20, Borroni 20, Castelli 2, Bonetti, Calderone 4, Basilico 5, Picozzi 18, Maiocchi 4. All. Leva
VARESE: Traini ne, Cappelli, Bianchi, Innocenti 6, Galante 24, Müllejans 2, Cattalani 4, Dongiovanni, Spertini, Vescovi 21, Corsaro 31, Ermolli 2. All. Besio

Arbitro: Quadrelli di Cassano (Va)

Parziale dei quarti: 28-26, 28-21, 13-24, 22-21

Note - Usciti per 5 falli: Borroni (Saronno); falli commessi: Saronno 23, Varese 22; tiri liberi: Saronno 13/23, Varese 12/28; tiri da tre: Saronno 8 (Borroni 4, Fiore 3, Gorla), Varese 0.


Partita vibrante la "classica" Robur Saronno-Robur Varese, che regala una bella vittoria ai ragazzi di coach Besio, bravi a resistere al ritmo forsennato di Saronno. Onore agli ottimi avversari che hanno reso la strada molto difficile ai varesini.
Partenza lanciata di Saronno (8-2), ma Varese sembra prendere le misure e rientra fino a -2. Pronta reazione dei padroni di casa che col contropiede siglano un parziale di 28-17. Varese piazza un break di 17-0 a cavallo dei due quarti e Saronno risponde raggiungendo il massimo vantaggio (+15). L'ABC mette la freccia nel terzo quarto ma Saronno ricuce a suon di triple (4 nell’ultimo quarto).
Il finale è appassionante: a -27 secondi Picozzi fa 2/2 ai liberi e porta avanti Saronno di 1. Varese commette infrazione di passi e la partita sembra chiusa, ma Corsaro scippa la palla a Fiore, subisce fallo e mette i liberi del sorpasso a -9 secondi. Innocenti ruba palla sulla rimessa di Saronno ma la perde subito dopo. Spertini devia in out un passaggio a –4 secondi: rimessa per gli "amaretti" con Gorla che fallisce sulla sirena la bomba del sorpasso.
Che fatica, ma tanta soddisfazione!
Per Varese 40/78 da due, 0/5 da tre, 53 rimbalzi di cui 24 in attacco (19 Vescovi, 12 Corsaro, 5 Galante), 33 perse (9 Innocenti, 6 Vescovi), 19 ricuperate (5 Vescovi, 4 Cappelli), 15 assist (5 Corsaro, 4 Innocenti), 1 stoppata (Corsaro).

Prossimo turno di campionato: sabato 10 aprile alle ore 18.00, al Centro Robur contro Sarezzo. Nel periodo di Pasqua partecipazione al XXXI Trofeo Garbosi.

SERIE B: MATTEO GALLO COMMENTA VARESE-ROVERETO PER BASKETNET.IT

Milone giustizia sulla sirena l'Abc Varese. Rovereto espugna il Campus 74-75





Si può perdere in casa tirando col 55% da 3? La risposta è sì, soprattutto se ti dimentichi di giocare i primi 20'. Parziale attenuante per la Robur è la scarsa forma fisica e i vari acciacchi che nell'ultimo mese hanno perseguitato la formazione varesina con, ad esempio, Martino Rovera sceso in campo praticamente senza allenarsi per due settimane per l'infortunio alla spalla rimediato con Torino.

Se a ciò aggiungiamo la non splendida serata dei due play dell'Abc e un'intensità difensiva alquanto relativa per buona parte del match si capisce facilmente l'esito del match. Coach Gabrielli ha avuto un Milone superstar che ha dominato la partita su entrambi i lati del campo – 32 di valutazione con doppia doppia per punti (16) e assist (11) – scagliando anche la decisiva tripla partita completamente dimenticato dalla difesa di casa. Successo che riaccende le flebili speranze trentine di acchiappare in extremis i playoff.

La cronaca.La tripla di Tacchini al 4' dà l'ultima parità per molti minuti all'Abc: 5-5. Parziale di 0-8 pro Rovereto per il 5-13 del 6', ma uno scatenato Andreani dall'arco sigla il massimo vantaggio sul 9-18 del 7'. Abc inguardabile in retroguardia, ma i dardi di Fontanel e di un ispirato Tacchini riportano a contatto la Robur sul 17-18 del 9'. Todeschi dall'arco e Milone con un gioco da 3 punti rilanciano la fuga ospite: 20-29 prima e 23-33 al 15'. Poche idee e anche confuse da un'Abc che gioca un secondo quarto da 1/10 da 2 e 2/4 da tre rischiando di affondare, ma Rovereto non va oltre il 25-38 di Pezzin al 19'. Milone tiene avanti i suoi con una tripla e contropiede: 40-51 al 25'. Premoli si risveglia dall'incubo dei primi 20' con due preziose bombe: 50-53 al 27'. L'Abc riapre il match con Rovereto che soffre sulle rotazioni dovute a problemi di falli. Inzia l'ultimo quarto e la Robur buca facilmente la zona 2-3 proposta da Gabrielli e con una tripla di Filippo Rovera mette la freccia dopo una vita all'inseguimento: 65-62 al 33'. E' il momento di allungare, ma l'Abc non ammazza il match nonostante Rovereto perda per falli Pezzin, Nicoli e Meschino. Todeschi impatta dall'arco a 70” dalla fine: 72-72. Martino Rovera riallunga in lunetta sul 74-72, Rovereto sbaglia e l'Abc non riesce a chiudere con Gandolfi che sbaglia la tripla del successo a -10” e sul rovesciamento di fronte Rovereto smarca Milone che con freddezza infila sulla sirena la bomba della vittoria.
(Matteo Gallo-basketnet.it)

28 marzo 2010

SERIE B: ABC BEFFATA SULLA SIRENA DA ROVERETO

ABC ROBUR ET FIDES VARESE-PALL. ROVERETO 74-75 (20-23, 31-40, 54-58)

VARESE: Lombardi 10 (4/10), Rovera M. 9 (2/4, 1/3), Tacchini 10 (1/4, 2/3), Matteucci 19 (3/5, 2/4), Fontanel 3 (0/1, 1/2); Gandolfi 1 (0/1, 0/2), Premoli 11 (0/3, 3/4), Castelletta, Canavesi ne, Rovera F. 11 (2/5, 2/2). All. Zambelli
ROVERETO: Meschino 12 (2/5, 1/1), Nicoli M. 5 (1/3, 1/4), Andreani 11 (1/2, 3/8), Pezzin 15 (7/11, 0/1), Milone 16 (4/6, 2/4); Consolati 7 (2/5, 0/3), Todeschi 6 (2/7), Polonara ne, Nicoli J. 3 (1/2, 0/1), Fiorito ne. All. Gabrielli

Arbitri: Gallotta di Cefalù (Pa) e Molonia di Messina

UNDER 13 OPEN: VITTORIA CASALINGA CONTRO SOCIAL OSA


ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE-SOCIAL OSA MILANO 76-53 (19-14, 37-27, 50-38)

VARESE: BREGA 2, BERI, COSCIA 1, VANONI, TONANI 11, FERRETTI 8, POL 4, ABBIATI 4, PAPADOPOULOS 9, MOALLI 10, BORTOLUZZI 6, MARGARINI 21
MILANO: CONFALONIERI, GALBIATI, VARIESCHI 14, BATTAINI, PIRAS 2, LOGACHEV 2, ZIGLIO 5, GALIMBERTI 9, PAPIN, PERNA 2, SENO 2, CASOLLA 17.


La partita si chiude con la netta vittoria varesina ma il risultato finale penalizza decisamente troppo i milanesi di Marco Alzati, con la Robur che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per aggiudicarsi il match. Solo l'ultimo periodo da incorniciare di Tonani e Margarini ha tolto infatti ogni speranza di vittoria agli ospiti che sono stati a stretto contatto per 35'.
Partono forte i ragazzi di Garbosi, che prendono subito 10 punti di vantaggio sull'asse Moalli-Pol, ma è solo un fuoco di paglia perchè i canestri di Casolla e Galimberti riportano in scia SocialOsa. Nel secondo e terzo quarto cambiano i protagonisti ma il tema rimane lo stesso: la Robur tenta di allungare ma subito i milanesi si fanno trovare pronti a ricucire il gap. La Elmec gioca a sprazzi e con le idee confuse, rischiando davvero una bruciante sconfitta.
Nell'ultimo quarto si decide la partita. Tonani e Margarini salgono in cattedra e spingono la squadra a dieci minuti eccellenti per intensità di gioco: il parziale di 26-15 significa vittoria per Varese, che mantiene così il secondo posto del girone dietro AJ Milano in vista del big-match dell'11 aprile che vedrà le due formazioni opposte al Palalido di Milano.

Da venerdi 2 aprile spazio al "Trofeo Garbosi", con gli Under 13 che esordiranno al Campus alle 15.30 contro Ardita di Gorizia.

23 marzo 2010

UNDER 15 REGIONALE: CAMPUS ANCORA IMBATTUTO NELLA SECONDA FASE

Federico Vai, 15 pts vs Venegono







BASKET VENEGONO-CAMPUS VARESE 45-95 (18-20, 24-47, 29-75)

VENEGONO: Cappelletti, Mariani, Gasparini, Lanzani 10, Guadagnin 3, Di Gilio 3, Cazzani 6, Premazzi 8, Bolasto, Zucchi 1, Croci 14, Vallini.
VARESE: Castiglioni 10, Pavan 7, Vai 15, Lodi 4, Broggini 20, Lavit, Giudici 4, Moalli 8, Lai 7, Bizzozzero 8, Agostini 4, Fabris 8.


Continua in modo positivo la 2^ fase del campionato Under 15 del Campus, che dopo le due vittorie casalinghe rispettivamente contro Verbano (75-60) e contro Gallarate (86-50), supera nella prima trasferta la squadra di Venegono.
Partita giocata con piglio e mentalità diversa rispetto alle precedenti uscite, con atteggiamento aggressivo e concentrato in difesa e buone soluzioni in attacco da parte di tutti. Ora bisogna dare continuità a questo modo di stare in campo per continuare a crescere e migliorare sia individualmente che soprattutto di squadra.

Prossima partita al Campus sabato 27 marzo alle ore 15.30 contro Fagnano Olona.

22 marzo 2010

UNDER 14 OPEN: ANCHE I '96 FANNO BOTTINO A LECCO


BLUCELESTE LECCO-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 57-93 (10-29; 32-41; 44-68)

LECCO: Valsecchi G. 9, Borrini 2, Valsecchi F., Tallarita 2, Polvara, Carbonara 2, Rolandi 1, Paonessa 6, Giovanzana 12, Balossi 2, Colognesi 3, Rotta 18. All. Besana.
VARESE: Traini, Bianchi, Innocenti ne, Galante 10, Müllejans 5, Cattalani 11, Dongiovanni 9, Spertini 9, Vescovi 16, Corsaro 29, Bacchiega 2, Ermolli 2. All. Besio.

Arbitro: Messina di Lecco

Note - Usciti per 5 falli: Dongiovanni (Varese); falli commessi: Lecco 20, Varese 21; tiri liberi: Lecco 7/16, Varese 5/15; tiri da tre: Lecco 2 (Paonessa 2), Varese 4 (Vescovi 2, Cattalani, Müllejans).

Una buona Robur completa il filotto di 3 vittorie a Lecco in una settimana contro Bluceleste, copiando U13 e U15. I ragazzi di un moderatamente soddisfatto coach Besio, fanno fronte ad una situazione di emergenza nel reparto play (febbre per Innocenti e Cappelli) con 15 minuti di un tonico Traini, dopo una gara di sacrificio del dolorante Cattalani. Dopo un primo quarto di ottimo impatto, ed un passaggio a vuoto nel 2° quarto, i Roburini hanno una buona reazione nella seconda metà gara, riuscendo con alcuni giocatori a girare situazioni tecniche sfavorevoli (mentre altri hanno subito in continuazione).
Curiosa situazione alla fine del 3° quarto con Corsaro (nella foto) che sulla sirena lancia da sotto il proprio canestro un tiro “dell’Ave Maria”, la palla tocca i tubi appesi al soffitto (rendendo il tiro non valido), rimbalza a terra e si infila nel canestro !!!

Per Varese 38/70 da 2Pt (Spertini 4/4, Cattalani 4/6, Corsaro 14/21); 4/13 da 3Pt (Vescovi 2/3, Cattalani e Müllejans 1/1); 44 Rimbalzi di cui 18 in Attacco (9 Corsaro e Dongiovanni, 7 Galante e Vescovi, 5 Ermolli); 20 perse (4 Galante e Cattalani); 24 ricuperate (7 Corsaro, 4 Galante, 3 Cattalani); 16 assist (6 Galante, 3 Cattalani e Corsaro).

Prossimo turno: sabato 27 marzo, ore 17.45, a Saronno.

UNDER 15 ECCELLENZA: VITTORIA A LECCO PER IL CAMPUS

David Crespi, 9 punti e 5 rimbalzi





Il Campus inizia con una vittoria la serie di trasferte della seconda parte di campionato, espugnando con una prestazione convincente il campo di Malgrate.
L’inizio partita vede i ragazzi di Lecco molto concentrati e decisi a rendere difficile la vita alla squadra di Todisco; in questo modo i padroni di casa si portano in avanti fino a 12-5. Ci vuole un minuto di sospensione per cambiare il senso della partita: i varesini rientrano in campo con più determinazione e grinta soprattutto in difesa ed in poco tempo si portano in vantaggio. A metà secondo quarto un parziale di 19 a 0 chiude di fatto i giochi e consente di continuare il resto della gara senza patemi. I ragazzi di casa accusano difatti il colpo e pur continuando a giocare con grande determinazione non riescono più a riavvicinare il Campus.
La partita resta piacevole fino alla fine con i varesini che mettono in mostra belle giocate e precisione dal campo.
Le statistiche dimostrano la buona vena nel tiro - 29/52 da due e 8/15 da tre - 13 assist, 42 rimbalzi e 25 palle recuperate contro 19 perse.

Prossima partita: BluOrobica Bergamo-Campus, sabato 27 marzo alle ore 16.15


BLUCELESTE LECCO-CAMPUS VARESE 57-89 (19-20; 32-48; 46-69)

Tabellini Campus:
Cassinelli, Pietroboni 4, Bernasconi 4, Macchi, Gualco, Brega 8, Piccoli 18, Bardelli 8, Pastori 2 Dejace 29, Grieco 7, Crespi 9.

21 marzo 2010

SERIE B: ABC DECIMATA SCONFITTA CON ONORE A CORNO DI ROSAZZO

Capitan Premoli si è caricato sulle spalle la squadra decimata dalle assenze





CALLIGARIS CORNO DI ROSAZZO–ABC ROBUR ET FIDES VARESE 79-67 (19-20, 40-35, 58-52)

CORNO DI ROSAZZO: Diviach 9, Bosio 3, Pettarin 2, Avanzo, Ciavolella 14, Spigaglia 8, Salis 22, Piani 21, Buiatti ne, Gabrici ne. All. Zuppi
VARESE Lombardi 3, Premoli 17, Gandolfi 3, Tacchini 9, Castelletta 2, Fontanel 14, Rovera 19, Corazzon ne, Leoni ne. All. Zambelli

Arbitri: Bulzoni di Caserta e Curri di Taranto.


Non è bastato un grande cuore all'ABC per avere la meglio di Corno di Rosazzo, alla sua undicesima vittoria casalinga su 13 gare (solo le prime della classe Torino e Piacenza sono passate sul difficile parquet friulano).
Emergenza infortuni in casa Robur che lascia a Varese Martino Rovera, Matteucci e Canavesi ma trova con i "superstiti" la forza di combattere per 40 minuti cedendo solo nel finale dopo una partita dal risultato sempre in discussione.
Fontanel subito protagonista in avvio di gara, ma Corno risponde con le bombe di Salis (4/4 all'intervallo) e Ciavolella, mentre Tacchini controlla bene il temuto Spigaglia (19-20 al 10°). Il precoce secondo fallo di Fontanel "gira" a zona la difesa dei padroni di casa e l'ABC perde efficacia dentro l'area affidandosi ai colpi di Premoli e a uno scatenato Filippo Rovera. Un paio di ingenuità costano caro alla Robur che chiude la seconda frazione in ritardo di 5 lunghezze.
Zambelli ci riprova con Lombardi, in campo nonostante l'influenza, ma il play di Venegono ha "poche gambe". Il quarto fallo manda in panchina Fontanel dopo 5 minuti e nonostante tutto l'ABC reagisce ancora con i canestri di Premoli e Tacchini che tengono a contatto le due squadre.
La Calligaris prende il controllo dell'incontro a inizio quarto periodo con Varese che sente la stanchezza. Il pressing bianco-blu dà nuova vita a Premoli & C. che trovano importanti risorse offensive dall'energia degli esterni. Le bombe di un superbo Piani fanno male quanto l'antisportivo che toglie definitivamente dal campo Fontanel con la Robur ancora a 4 punti da Corno a poco più di un minuto dalla fine. Il possesso del possibile -2 non porta punti a referto e consegna le chiavi del successo ai friulani che allungano nel finale.
Ottima la direzione di gara degli arbitri Bulzoni e Curri.

La situazione di classifica a una giornata dal termine della stagione regolare sorride ancora alla Robur, che sabato al Campus non può sbagliare contro Rovereto: la vittoria regalerebbe la matematica certezza dei playoff già prima della insensata "fase a orologio".

SERIE C: MORTARA PASSA AL CAMPUS

COELSANUS CAMPUS VARESE-EXPO INOX MORTARA: 58-74 (12-21, 12-11, 17-19, 16-23)

VARESE: Lodi, Somaschini 4, Preatoni 9, Manzo 10, Bernasconi 12, De Jonge 11, Ferrario 2, Bisognin, Fedrigo 6, Tourè 4. All. Pagani.
MORTARA: Passerin, Fant n.e., Puggina 1, Grugnetti 15, Spertini 14, Barbirato 19, Pagliai 6, Loriga 4, Di Paola 2, Saccà 13. All. Zanellati.

Arbitri: Ambrosi di Medole e Lonati di Parabiago.


Passo indietro del Campus rispetto alle tre ultime prestazioni casalinghe vittoriose. Passo indietro che determina la sconfitta contro Mortara e che, vista la contemporanea vittoria di Ovada, mette i varesini in una posizione non certo tranquilla in vista del finale di campionato.
Campus che tira molto male e che gioca con poco cuore.
Partita brutta con molti errori da ambo le parti, ma sempre sotto il controllo di Mortara.
Nel primo quarto i varesini si affidano solo al tiro da fuori con percentuali disastrose e gli ospiti, con Grugnetti in evidenza, ne approfittano per allungare.
Subito terzo fallo per De Jonge all’inizio del secondo quarto. Per evidenziare il livello del gioco, basta dire che in questo periodo le due squadre insieme realizzano solo otto canestri dal campo.
Solita musica nel terzo quarto, con tiri facili sbagliati dal Campus, mentre tra gli ospiti sale in cattedra Barbirato.
Una tripla di Grugnetti al 3’ dell’ ultimo periodo, manda gli ospiti su un tranquillo +15 (59-44) che non metterà più in discussione il risultato finale.
I prossimi due incontri con due squadre vicine al Campus in classifica (S. Margherita fuori e Busto Arsizio in casa), saranno fondamentali per il futuro dei varesini.
(Aldo Monti)

17 marzo 2010

UNDER 15 ECCELLENZA: CAMPUS MANTIENE SENZA AFFANNI L’IMBATTIBILITA’ CASALINGA

5 punti per Michele Gualco vs Cantù





Il Campus vince la sfida casalinga contro la Pallacanestro Cantù portando a 20 la striscia di vittorie consecutive.
Partita a senso unico nella quale i padroni di casa si avvantaggiano fin dalle prime battute in maniera decisa: un 16 a 4 che lascia poco spazio di replica agli ospiti. Cantù non riesce a prendere le misure ai varesini i quali, con un’attenta difesa ed un buon predominio sotto i tabelloni, recuperano un discreto numero di palloni trasformandoli, con veloci azioni, in facili canestri. Con il passare dei minuti il divario cresce sempre di più consentendo a tutti i ragazzi di scendere in campo già nel primo tempo.
La partita non cambia volto nella seconda parte: il Campus non consente tiri facili agli avversari e, pur con qualche sbavatura, porta senza forzare il vantaggio oltre i 20 punti.I ragazzi di Todisco chiudono con percentuali discrete nel tiro – 13/26 ai liberi e 22/47 da due – ma con 45 rimbalzi, 9 assist e 25 recuperi.

Prossima partita: Blu Celeste Lecco-Campus Varese, sabato 20 marzo, ore 17.15


CAMPUS VARESE–PROGETTO GIOVANI CANTU' 63-37 (19-8; 33-16; 48-27)

Tabellini Campus:
Cassinelli 6, Pietroboni 1, Bernasconi 8, Macchi, Gualco 5, Brega 6, Piccoli 6, Bardelli 2, Pastori 4 Dejace 9, Grieco 7, Crespi 9.

16 marzo 2010

UNDER 14 OPEN: CINISELLO IMPEGNA L'ABC AL CENTRO ROBUR, FINISCE 76-70


ABC ROBUR ET FIDES VARESE-ASA POPZ CINISELLO 76-70 (23-25; 42-40; 60-55)

VARESE: Traini ne, Bianchi, Innocenti, Galante 18, Müllejans, Cattalani 6, Dongiovanni 6, Spertini 3, Vescovi 35, Corsaro 4, Bacchiega 4, Ermolli; All. Besio.
CINISELLO: Cesati 3, Ferrario 2, Ottoboni 8, Forte 2, Salamone, Damaso, Gallo 15, Siberna 40, Lasagna; All. Ferrario.

Arbitro: Favretto di Schianno (Va)

Parziale dei quarti: 23-25, 19-15, 18-15, 16-15

Note - Usciti per 5 falli: Ottoboni (Cinisello); falli commessi: Varese 19, Cinisello 24; tiri liberi: Varese 9/32, Cinisello 10/17; tiri da tre: Varese 1 (Vescovi).


Vittoria poco brillante per la Robur, contro un avversario ostico come Cinisello che ha, come ormai tradizione e suo merito, la capacità di far giocare i Roburini non al meglio. Troppe iniziative personali e incapacità a contenere il bomber Siberna portano ad una partenza in salita (2-8 e poi 8-16) anche se i nostri ragazzi ricuciono nel finale di 1° quarto. Poi partita in equilibrio con Robur in vantaggio ma sempre di poco, ed anche sotto in un paio di occasioni. Alla fine risolvono le iniziative di Galante (8/12 da 2Pt) e Vescovi (13/28 da 2Pt, 1/5 da 3Pt).
Per Varese 32/72 da 2pt; 1/15 da 3pt; 48 rimbalzi di cui 24 in attacco (14 Vescovi, 8 Corsaro, 5 Innocenti); 27 perse (7 Innocenti, 6 Corsaro); 28 ricuperate (7 Innocenti, 5 Corsaro e Bianchi); 12 assist (4 Innocenti); 3 stoppate.

Prossimo turno: domenica 21 marzo, ore 11.30, a Malgrate contro Bluceleste Lecco

15 marzo 2010

UNDER 13 OPEN: VITTORIA SOFFERTA A LECCO

BLUCELESTE LECCO - ELMEC ROBUR ET FIDESVARESE 72-76 (13-17, 28-35, 49-52)

VARESE: Brega 12, Beri 3, Vanoni 22, Tonani 5, Martinelli 1, Ferretti 21, Pol, D'Alessio, Tomasina 1, Moalli, Margarini 11.
LECCO: Consonni 1, Pozzoni 3, Giussani 5, Rouate 6, Mainetti, Viganò, Rigamonti 9, Ranieri 11, Brini 5, Panzeri, Corbetta 29, Animelli 3.


Vittoria soffertissima ma meritata e voluta con tutto il cuore dai ragazzi della Elmec che hanno dovuto tirare fuori tutto lo "spirito Robur" per avere ragione di una coriacea Bluceleste.
Partenza ad handicap per la squadra di Garbosi che, ridotta a soli 11 effettivi causa influenza, deve fare subito a meno anche di Moalli che non rientra più dopo aver sbattuto forte la testa subendo uno sfondamento.
Senza "Luco", i varesini stentano ad attaccare la difesa aggressiva dei lecchesi e perdono molti palloni, ma la difesa di squadra salva la baracca. Primo e secondo quarto vengono chiusi in vantaggio con quasi 10 punti di scarto.
Lo sbandamento però avviene nel terzo quarto, quando i padroni di casa mettono la freccia per poi sorpassare la Robur all'inizio dell'ultimo periodo sul 53-52.
Veemente la reazione dei varesini che ribaltano il punteggio con un parziale di 10-0 che lancia Vanoni & C. verso la vittoria. L'ultimo minuto è un assalto all'arma bianca dei padroni di casa che però non riescono a recuperare il parziale subito.

Prossimo appuntamento, Sabato 27 p.v. alle 17.30 al Campus contro Social Osa Milano.

Domenica 28 Marzo a Macherio si svolgeranno le finali regionali del "Join the game", il torneo FIP di 3vs3 in cui ben quattro squadre della Robur et Fides, due del '97 e due del '96, sfideranno le altre campioni provinciali.

13 marzo 2010

FINALE REGIONALE UNDER 21: SECONDO POSTO PER IL CAMPUS CHE ACCEDE ALL'INTERZONA DI ROVIGO

Coach Roberto Salvi, "guida tecnica" del gruppo Under 21




Si chiude con un ottimo secondo posto del Campus la finale regionale Under 21 di Melzo.
Nello "spareggio" di giovedì sera il Campus, pur in formazione rimaneggiata per le assenze di Canavesi, Ferrario (impegnati con le prime squadre) e Lodi (out per una botta rimediata con Saronno), impegna seriamente Calolziocorte rimanendo in partita per 37 minuti.
Nei primi due turni (vittorie con Saronno e Tavernerio) i ragazzi di Salvi dimostrano di essere una squadra molto quadrata e determinata, capace di recuperare anche 15 punti a Tavernerio.

Complimenti a tutti i ragazzi per il buon lavoro svolto fino a qui che ha consentito l'accesso all'interzona di Rovigo dove ci si giocherà la conquista delle finali nazionali di categoria.


Tabellini Campus:

COELSANUS CAMPUS VARESE-ROBUR SARONNO 59-53

Talamona 2, Fontanella, Lodi 18, Magnoni 3, Ferrario 3, Zonca, Ghezzi, Magistrali, Campiotti 8, Tabacchetti M.,Canavesi 14, Tabacchetti F. 8. All. Salvi


COELSANUS CAMPUS VARESE-BASKET TAVERNERIO83-68

Talamona 6, Fontanella 6, Lodi 9, Magnoni 5, Ferrario 7, Zonca, Ghezzi, Magistrali 12, Campiotti, Tabacchetti M., Canavesi 24, Tabacchetti F. 14. All Salvi


COELSANUS CAMPUS VARESE-CARPEDIEM CALOLZIOCORTE 51-64

Talamona, Fontanella 9, Magnoni 6, Zonca, Ghezzi 7, Magistrali 8, Campiotti 7, Tabacchetti M. 12, Tabacchetti F. 2. All. Salvi

10 marzo 2010

INTERZONA UNDER 19 ECCELLENZA: SCONFITTA CON ONORE LA ROBUR A BOLOGNA

La Robur esce a testa alta dalla scontro contro la capolista Virtus Bologna e per ampi tratti del match gioca praticamente alla pari contro una delle sicure pretendenti al titolo di categoria. I parziali dei quarti di gioco dimostrano il perfetto equilibrio nei primi due tempi, 17-16, 42-34, con Varese che trova spunti interessanti dalla regia di Tourè e dalle iniziative di Tacchini. L'unica sbandata della squadra varesina avviene nei primi 5 minuti di gioco del terzo quarto di gioco, dove la squadra di Natola viene messa in difficoltà dal pressing felsineo che costa diverse palle perse ed altrettanti facili canestri della squadra di Giordano Consolini. Si parte dal 66-50 del terzo quarto di gioco, la Robur ritorna progressivamente in partita con le iniziative di Bisognin e Tacchini, saltando il pressing con la reattività di Tourè ben supportato in regia da Jacopo Natola. Si arriva fino al -8 del 34' ma e l'ultimo sforzo della Robur, la precisione dal perimetro di Vitali e Gazzotti chiude definitivamente l'esito dell'incontro e c'è spazio per tutti gli effettivi di Varese di poter scendere in campo, anche solo per qualche minuto.
Alla fine i complimenti vanno alla squadra di Consolini per la vittoria consecutiva n.9, ma anche alla Robur che è stata capace di uscire a testa alta dal match con consapevolezza di potersi giocare con tutti le proprie chance di qualificazioni alle finali nazionali.

Prossimo appuntamento Lunedì 22 marzo ore 20,30 a Udine contro la Snaidero.
Il match del 16 marzo contro Moncalieri è stato posticipato a Mercoledì 24 marzo alle 20.30 per la convocazione in nazionale di Touré.


VIRTUS BOLOGNA-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 88-73 (17-16; 42-34; 68-50)

Tabellini ABC:
Preatoni 3, Tacchini 24, Leoni 0, Natola 2, Castelletta 4, Somaschini 6, Touré 16, Clerici 4, Tabacchetti 0, Bisognin 14.
Allenatore: Natola

08 marzo 2010

SERIE B: L'ABC SFATA IL TABU' VALENZA DOPO UN TEMPO SUPPLEMENTARE

Un Lombardi da "tripla doppia" (26 punti, 11 rimbalzi e 13 falli subiti) ha trascinato l'ABC alla vittoria


VALENZA BASKET-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 88-97 (22-21; 42-40; 60-57; 79-79)

VALENZA: Gaido 5, Brezzo 11, Sanna 7, Buscaino 19, Doati 17, Fracassini 9, Del Sorbo 9, Serafin, Giroldi 11, Paci n.e. All. Cellario
VARESE: Lombardi 26, Premoli 5, Gandolfi, Tacchini 13, Castelletta, Fontanel 4, Rovera F. 10, Rovera M. 15, Matteucci 24, Canavesi. All. Zambelli


Il commento di valenzabasket.com :

"Un Basket Valenza incerottato cede dopo un tempo supplementare alla Robur et Fides Varese. Senza Tardito (lesione al ginocchio, ne ha per un mese) e Paci (problema a un polpaccio, in panchina per onor di firma), con Del Sorbo recuperato in extremis per un virus intestinale che lo ha bloccato per tutta la settimana, gli uomini di Cellario lottano per 45 minuti ma cedono sotto i colpi di Matteucci e Lombardi autori di una prova eccezionale ben supportati dal giovanissimo Tacchini e da Martino Rovera. Partono bene gli orafi, al 4° 11-5, ma la giovane promessa Tacchini infila 2 bombe consecutive riportando sotto i varesini (22-21 al primo stop). Rovera, ad inizio secondo quarto, piazza anch'egli due tiri da 3 di seguito, Varese tenta così la fuga (28-35 al 16°), ma un bel parziale di 14-5, favorito da una difesa aggressiva riporta sopra Valenza all'intervallo (42-40). La terza frazione prosegue con l'inerzia dei minuti precedenti il riposo, Doati segna a ripetizione da 3 consentendo un allungo che sembra quello decisivo (al 26° 54-46), ma Lombardi, in serata di grazia, e il solito Matteucci riportano la partita sul binario dell'equilibrio (60-57 all'ultimo break). Valenza ancora davanti al 34° (66-61), ma le bocche da fuoco varesine sono immarcabili e al 36° è di nuovo parità (69-69). Si arriva così all'ultimo minuto con il punteggio in bilico. Lombardi dalla lunetta a 20 secondi dal termine porta i suoi avanti di 3, ma nell'ultimo possesso Gaido si inventa una penetrazione ardita. Canestro più fallo subito, dalla lunetta completa il gioco da 3 e si va così ai supplementari (79-79). Ma l'overtime non ha storia, Varese si porta subito sopra. Prima Brezzo, poi Doati sono anche sfortunati in due tiri da 3, con la palla che beffardamente, dopo aver dato l'illusione di poter entrare, esce, dando ai lombardi possessi preziosi. Finisce con Valenza che per recuperare i 4/5 punti di svantaggio forza le conclusioni. Dalla lunetta Lombardi e compagni fisano così il punteggio finale (88-97). Peccato per l'occasione persa perchè ora per sperare nei play-off bisognerebbe vincere tutte e tre le partite rimanenti (Como e Monza fuori e Iseo in casa)."

SERIE C: DUE PUNTI D'ORO PER IL CAMPUS CONTRO DOMODOSSOLA

COELSANUS CAMPUS VARESE-CIPIR DOMODOSSOLA: 84-74 (20-22, 22-9, 19-15, 23-28)

VARESE: Lodi, Somaschini, Remonti 12, Manzo 25, Bernasconi 19, De Jonge, Ferrario 7, Bisognin 3, Fedrigo 3, Tourè 15. All. Pagani.
DOMODOSSOLA: Foti 19, Maffioli 11, Prigionieri n.e., De Tomasi n.e., Locatelli 5, Andreello 10, Buschini 7, Ceper 13, Maestrone, Villa 9. All. Montefusco.

Arbitri: Callea di Porto Torres e Cuccu di Sassari..


Punti pesanti quelli conquistati dal Campus Varese nel turno casalingo che lo vedeva opposto alla squadra di Domodossola. Partita quasi fotocopia di quella disputata la scorsa settimana a Gazzada: importante vantaggio varesino dilapidato nel corso dell’ ultimo quarto. Fortunatamente questa volta l’epilogo è diverso e, seppur con qualche affanno di troppo, i ragazzi di coach Pagani festeggiano il terzo referto rosa casalingo consecutivo.
Partenza a zona degli ospiti con i padroni di casa che inizialmente non trovano il tiro da fuori. Ci pensa Fedrigo a dare la sveglia ai suoi con una tripla al 4’, ma i piemontesi allungano sul 5-12. Remonti con due triple consecutive tiene a contatto i padroni di casa.
Nel secondo quarto c’è l’aggancio e il sorpasso varesino con Bernasconi al 3’ (26-22). Il Campus difende bene e costringe gli ospiti a soluzioni difficili. I recuperi e un super Manzo lanciano i varesini sul +6 (30-24). Gli ospiti cambiano difesa, ma la precisione dalla lunetta del Campus, spinge i varesini sul vantaggio massimo (42-30).
Entrano bene in campo i varesini dopo l’intervallo e dopo 1’30” sono sul + 18 (49-31), grazie a Remonti, Manzo e Bernasconi. Un canestro in transizione di Tourè al 4’30” fissa il massimo vantaggio dell’incontro (56-35), costringendo coach Montefusco a richiedere il time-out. Al 6’ un fallo tecnico attribuito a Villa consente al Campus di mantenere il vantaggio (58-37). Alcune palle perse e qualche tiro sbagliato dal Campus permette agli ospiti un parziale rientro. Tourè e ancora Bernasconi permettono ai locali di chiudere il quarto sul +15 (61-46) con Domodossola che trova punti con una tripla di Foti e due canestri consecutivi da sotto di Buschini.
L’inizio dell’ ultimo quarto vede un Campus non più lucido, permettendo agli ossolani di rimettere in discussione la partita. Sono Foti, Villa e Ceper che, a suon di triple, guidano la carica degli ospiti. Per i varesini Bernasconi implacabile dalla lunetta (9 su 9 per lui alla fine), Manzo con una tripla fondamentale e Remonti con un canestro in acrobazia da sotto misura, tengono ancora il vantaggio su limiti di sicurezza a metà tempo (70-59). Il pressing di Domodossola mette in difficoltà i varesini, che segnano l’ultimo canestro dal campo con Tourè al 6’, da qui in avanti i padroni di casa segneranno solo tiri liberi. Foti e Ceper non si danno per vinti e grazie a loro il punteggio resta in bilico. A 30” dalla fine un fallo tecnico affibbiato a Foti per proteste sul vantaggio interno di tre punti, mette fine virtualmente alla partita.
Il Campus, privo di Preatoni, disputa una partita con la giusta intensità (58% da due e 85 % ai liberi); ritrova in Bernasconi e Tourè due giocatori fondamentali per l’economia della squadra, ha un ottimo contributo da Remonti condizionato ancora dall’infortunio, mentre Manzo merita un capitolo a parte con 25 punti (4 su 6 da due, 2 su 5 da tre, 11 su 12 ai liberi, 6 falli subiti, 3 assist). Minuti di qualità per Bisognin e Somaschini e importante contributo da Ferrario e Fedrigo. Il solo De Jonge non entra in partita, risentendo ancora dell’infortunio patito a Gazzada la scorsa settimana.
Domodossola, dopo un buon avvio, subisce le iniziative del Campus, ma non si rassegna e all’ultimo riapre completamente la partita. Da citare Foti, Ceper e Andreello.
Buona cornice di pubblico anche grazie alla numerosa presenza ospite.
(Aldo Monti)

UNDER 15 ECCELLENZA: IL CAMPUS SBANCA BERNAREGGIO

Jacopo Pastori, 12 pts





Un Campus decisamente tonico torna dalla trasferta di Bernareggio con un ampio successo.
Partita ben giocata dai ragazzi di Todisco che, fin dall’inizio, fanno capire ai loro avversari quale sarà il filo conduttore della gara. Subito concentrati ed aggressivi, i varesini prendono il comando delle operazioni, chiudendo qualsiasi spazio ai milanesi, che non riescono a penetrare nell’attenta difesa ospite. Il Campus si porta così a condurre in maniera decisa: 8-0 , 14-2, 20-5, fino a chiudere il primo quarto con un vantaggio di 19 punti. Nel secondo quarto, i varesini proseguono decisi fino ad arrivare a +26; solo verso la fine del quarto i ragazzi di Telesi si scuotono e recuperano qualche punto chiudendo la prima metà della gara sotto di 20 punti.
Al rientro in campo dopo la pausa lunga, il Campus riprende a comandare il gioco a suo piacimento e per Bernareggio non c’è più nulla da fare; i varesini, con buone giocate corali, ampliano sempre di più il distacco.
Varese chiude con 16/26 ai liberi, 31/56 da due e 4/13 da tre; 14 assist, 45 rimbalzi e 30 recuperi.

Prossima partita: Campus -Cantù, sabato 13 marzo, ore 17.00 al Campus


PALL. BERNAREGGIO 99-CAMPUS VARESE 39-92 (7-26, 26-46, 33-67)

Tabellini Campus:
Cassinelli, Pietroboni 11, Bernasconi 6, Macchi 2, Brega 4, Piccoli 8, Bardelli 11, Pastori 12 Dejace 21, Grieco 6, Crespi 11.

07 marzo 2010

UNDER 13 OPEN: ANCHE QUESTO DERBY DICE ROBUR ET FIDES. PALLACANESTRO VARESE ANCORA AL TAPPETO

ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE-PALL. VARESE 71-56 (20-10, 40-31, 58-40)

ROBUR ET FIDES: BREGA 4, COSCIA 4, TONANI 8, MARTINELLI, FERRETTI 21, POL 6, D'ALESSIO 2, TOMASINA 6, MOALLI 8, PAPADOPOULOS 5, MEGNA 5, BORTOLUZZI 2
PALL. VARESE: FISCHER, SANTATERRA 4, DI DIO 9, MENTASTI, RESTELLI 1, MANDELLI 3, ZHAO 9, ZANZI, MAI, TESTA 26, CLERICI, LO BIONDO 4.


Bellissima vittoria nel derby da parte dei padroni di casa della Elmec Robur et Fides.
I ragazzi di Fabrizio Garbosi bissano con gli interessi la vittoria della gara di andata, dominando per tutti i 40 minuti dell'incontro senza mai dare la possibilità agli ospiti di nutrire una minima speranza di vittoria.
Prova corale di grandissimo spessore con Moalli e Pol "direttori d'orchestra", sempre pronti ad ispirare il contropiede di Ferretti e Tonani nel primo quarto.
Nel secondo periodo, Brega & C. limitano i danni, solo perchè l'emozione li tradisce, facendo loro commettere qualche errore di troppo nel tiro da sotto. Sotto il profilo del gioco, l'impressione è stata che il solo Testa (26 punti per lui) sembrava all'altezza tra le file ospiti.
Il terzo quarto è stata la ciliegina sulla torta di una partita che, se fosse finita con 30 punti di scarto, avrebbe semplicemente evidenziato la netta differenza tra le due squadre.
Il match con Varese ha confermato un progresso notevolissimo dei nostri '97 da settembre ad oggi, la strada è quella giusta!


Mercoledi scorso, nel recupero contro Castellanza, i varesini hanno vinto per 78-43, confermandosi cosi seconda forza nel girone.

Tabellino Elmec:
BERI 4, COSCIA 7, TONANI 8, MARTINELLI 2, FERRETTI 13, POL 4, D'ALESSIO, TOMASINA 8, MOALLI 4, PAPADOPOULOS 15, MEGNA 13, BORTOLUZZI.

05 marzo 2010

UNDER 15 ECCELLENZA: SOCIAL OSA SI ARRENDE AL CAMPUS

Davide Cassinelli, 16pts





Turno infrasettimanale per il Campus che, nel recupero del match della quarta giornata, supera i milanesi di Socialosa.
I varesini cominciano il confronto con il piglio giusto: difesa tutto campo e rapidi contropiedi propiziano subito uno strappo che porta il punteggio sul 11-2. Gli ospiti non riescono a reagire, mentre i ragazzi di coach Todisco continuano a produrre buone giocate, tanto da chiudere il primo quarto sul punteggio di 23 a 8. Anche nel secondo quarto, i padroni di casa tengono premuto l’acceleratore e si staccano sempre di più nel punteggio fino al +23 di metà gara.
Al rientro dagli spogliatoi Socialosa mette in campo un po’ più di energia e la partita si fa più equilibrata, senza che però il distacco si riduca. Solo all’inizio dell’ultimo quarto, complice un po’ di rilassamento dei padroni di casa, i ragazzi milanesi riescono ridurre lo svantaggio, ma basta che il Campus ricominci a difendere con più attenzione che il divario riprende a salire, fino a raggiungere il +27 al fischio di chiusura.
Buona prova corale per il Campus che chiude con 29/56 da due, 2/9 da tre, 48 rimbalzi e 4 stoppate, 12 assist e 23 palle recuperate contro 19 perse.

Prossima partita: Bernareggio-Campus, sabato 6 marzo ore 16.00


CAMPUS VARESE-SOCIAL OSA MILANO 74-47 (23-8; 45-22; 62-40)

Tabellini Campus:
Cassinelli 16, Pietroboni 9, Bernasconi 2, Macchi, Brega 4, Piccoli 8, Bardelli 11, Dejace 2, Grieco 12, Crespi 9.

UNDER 14 OPEN: L'ABC CROLLA CONTRO LA CAPOLISTA

ARMANI JUNIOR MILANO-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 90-46 (31-5, 40-22, 62-34)


MILANO: Navarini 6, Fumagalli 2, Restelli 6, Merga 7, Magni 6, Toia 2, Picarelli 13, Natoli 26, Vercesi 13, Bristot, Mangiarotti, Pastori 9. All. Bizzozero.
VARESE: Traini, Cappelli 1, Bianchi 2, Innocenti 3, Galante 14, Müllejans 4, Cattalani, Dongiovanni 3, Spertini 4, Corsaro 15, Bacchiega, Ermolli. All. Besio.

Arbitro: Bavera di Desio (Mi)

Parziale dei quarti: 31-5, 9-17, 22-12, 28-12

Note - Usciti per 5 falli: Restelli e Magni (Milano); falli commessi: Milano 29, Varese 22; tiri liberi: Milano 9/?, Varese 21/35; tiri da tre: Milano 2 (Natoli 2), Varese 1 (Corsaro).


Larga vittoria Armani Junior nell’anticipo infrasettimanale contro la Robur di coach Besio. Lo strapotere fisico e tecnico milanese si manifesta fin dall’avvio (11-0) e per tutto il primo quarto; reazione roburina con buona difesa e parziale a favore nel 2° quarto, ma a lungo andare torna il dominio biancorosso che con una priva di grande sostanza chiudono presto ogni discorso.
Per Varese 11/43 da 2Pt; 1/10 da 3Pt; 22 Rimbalzi di cui 4 in attacco (7 Corsaro, 4 Spertini, 3 Müllejans); 38 perse (9 Innocenti, 6 Cattalani, 4 Dongiovanni); 20 ricuperate (5 Bacchiega, 3 Spertini e Bianchi); 1 assist; 4 stoppate.

Prossimo turno: sabato 13 marzo, ore 16.00 al Centro Robur contro Asa Cinisello

03 marzo 2010

INTERZONA UNDER 19 ECCELLENZA: L'ABC SFRUTTA IL DOPPIO TURNO CASALINGO BATTENDO PADOVA


Continua la marcia in corsia di sorpasso della Robur verso uno dei posti utili in chiave finali nazionali. Questa volta però la squadra di Fabrizio Natola deve sudare le proverbiali "sette camicie" per aver ragione di una mai doma Padova che, al cospetto dei solo due punti in classifica, ha caratteristiche tali da mettere in difficoltà qualsiasi squadra.
I primi due quarti si giocano all'insegna dell'assoluto equilibrio, con vantaggi interni che non arrivano mai sopra i sei punti, l'ABC fatica a trovare tiri nei giochi proposti da Touré, grazie all'aggressività del Petrarca che con Pasqualin trova anche soluzioni offensive interessanti. Si va al riposo con Varese sopra di un punto e al rientro dalla pausa lunga è la squadra ospite ad allungare fino al 34-40 di fine terzo quarto. Tutta altra storia l'ultimo periodo dove Varese capisce l'importanza dei due punti e indossa gli abiti "operai", Somaschini si incolla al temuto Pasqualin, Preatoni si sacrifica sul lungo Lovisetto, Tacchini comincia a puntare il canestro in uno contro uno. Coach Natola decide che gli ultimi sei minuti si debba giocare con un quintetto di cinque piccoli alzando il volume di gioco difensivo, Padova fatica a vedere il canestro e la Robur commette l'unica sbavatura difensiva sull'ultimo canestro del Petrarca di Millevoi. Uno sfondamento subito da Somaschini, una giocata di Tacchini e due tiri liberi di Preatoni consentono di portare a casa due punti fondamentali per la corsa verso le finali nazionali.

Prossima partita: lunedì 8 marzo a Bologna contro la Virtus, prima della classe.


ABC UTENSILI VARESE-PETRARCA PADOVA 53-49 (20-14;28-27;34-40)

Tabellini ABC:
Preatoni 15, Tacchini 19, Leoni, Natola, Castelletta 4, Somaschini 3, Touré 10, Zonca, Tabacchetti, Bisognin 2.
Allenatore: Natola

02 marzo 2010

UNDER 21 REGIONALE: IL CAMPUS TAGLIA IL TRAGUARDO "FINAL FOUR"

Luca Canavesi, la "marcia in più" del Campus nei due match con Vigevano






COELSANUS CAMPUS VARESE-CAT VIGEVANO 53-41 (17-11, 27-13, 39-25)

VARESE: Talamona 4, Fontanella, Lodi 9, Magnoni 10, Segato, Ferrario 8, Ghezzi, Campiotti 8, Tabacchetti, Canavesi 6, Tabacchetti F. 8, Magistrali 3. All. Salvi
VIGEVANO: Giorgis 11, Colombo 7, Pignarelli 2, Piovera, Cislaghi, Merlano 2, Franchini 11, Colombo I. 6, De Fulgentis, Zorzolo 2. All. Aiello


Il Campus conquista le final four regionali vincendo anche la gara di ritorno con Cat Vigevano.
Partenza sprint di Varese che si porta subito 11-0 nel giro di pochi minuti di gioco, trovando buone soluzioni con il trio Campiotti-Ferrario-Tabacchetti. chiudendo in vantaggio la prima frazione di gioco. Il Campus sembra poter chiudere l'incontro già a metà secondo quarto, concedendo solo due punti agli ospiti in 8 minuti e trovando buone soluzioni a campo aperto, ma prima della pausa spreca troppi palloni arrivando al +14 di metà gara.
Dopo l'intervallo il Campus scende in campo senza la giusta determinazione, e trova solo Canavesi e Tabacchetti capaci di tenere a distanza i ducali, quando basta però per amministrare il vantaggio e conquistare la vittoria.

UNDER 17 OPEN. BORGO BERGAMO ESPUGNA IL CENTRO ROBUR

LINDT CAMPUS VARESE-BASKET DEL BORGO BERGAMO 72-92 (18-22, 29-41, 52-72)

VARESE: Binotto 2, Galasso 6, Lesica 2, Antoniacomi 2, Gaspari 19, Crippa 3, Cerone 9, Polimero 8, Frasson 17, Rabaioli 0, Gambarini 2, Grillo 2. All. Baroggi
BERGAMO: Bellazzi 12, Limonta 3, Locatelli 11, Nava 4, Comerio 14, Todorovic 8, Zappa 7, Capelli 12, Frigeni 2, Motta 13, Verri 3, Bottazzi 3. All. Maltecca

Arbitro: Macchi di Varese.

Note: Usciti per 5 falli: Gaspari (Va); falli di squadra: Varese 22, Borgo 24; tiri liberi: Varese 20/26, Borgo 17/24; tiri da tre punti: Varese 4 (2 Gaspari, Polimero, Frasson).


Vittoriosa a Varese, la squadra di Maltecca si conferma al secondo posto in classifica.
Per Bergamo poteva essere una ostica trasferta: è stato così, perchè la squadra di Baroggi non ha mai mollato, ha avuto carattere, ha lottato e recuperato, ma si è trovata di fronte un avversario deciso a far valere la sua forza sin dai primi minuti.
Il parziale di 8-0 iniziale scuote subito il Campus che reagisce e impegna il Borgo in un incontro che viaggia a 100 all'ora. Sopra di 4 al primo mini intervallo, la squadra di Bergamo si inceppa e concede ai varesini il recupero sino al pareggio (15° sul 27-27).
Nel momento più equilibrato dell'incontro l'attacco del Campus non trova più il canestro per 4 minuti e gli ospiti scappano via firmando l'allungo decisivo.
Bravi comunque i nostri ragazzi ad arginare la superiorità tecnica degli orobici.

Prossimo incontro: mercoledi’ 10 marzo, ore 21.15 al palasport di Codogno contro Casalpusterlengo

01 marzo 2010

SERIE B: MATTEO GALLO COMMENTA VARESE-PIACENZA PER BASKETNET.IT

Abc Varese, grinta e determinazione per stendere una nervosa Piacenza 78-68




Non è stata una bella gara. Anche dei grigi. Fatta questa doverosa premessa, in campo ha vinto la squadra che aveva più voglia, più grinta, più determinazione. L'Abc ha fatto girare bene la palla, lavorando fino al 22-23”, a volte anche fino alla sirena dei 24” contro una Piacenza che ha fatto valere il suo maggior tasso fisico, ma che non ha avuto un'anima.
Tanti buoni giocatori – se per salire di categoria si deve schierare un quintetto di over 35 il nostro basket è proprio messo male – ma senza quel furore agonistico che fa appassionare e che lascia presagire qualche sorpresa nei prossimi playoff. Sì, ci sbilanciamo: questa Robur, se mantiene testa e nervi saldi, ha le carte in regola per acciuffare la finale playoff. Sta agli uomini di coach Zambelli – stravinto il duello con Piazza – mantenere le premesse uscendo bene da questo mese marzo.

La cronaca. Piacenza sbaglia tanto da sotto con Coccoli e Boni, ma l'Abc non scappa sbagliando triple a ripetizione con Tacchini che ha perso la mira. Due bombe di Sambugaro tengono incollata Piacenza sul 16-14 del 9'. Due triple di Sacco costruiscono un parzialedi 0-8 per Piacenza che passa al comando sul 19-22 del 13'. Gandolfi sblocca l'Abc e Premoli risponde con una doppietta dall'arco per il rapido contro parziale di 7-0 per la Robur: 28-22 al 15'. La gara vive di strappi con i padroni di casa che soffrono l'alternanza di difesa tra uomo e zona 2-3 dei piacentini che ricuciono lo strappo con un altro parziale di 0-7 con dardo finale di Trapella: 31-31 al 18'. Matteucci prova a rompere l'equilibrio con la tripla del 41-35 al 23', ma la gara rimane punto a punto fino ai minuti centrali del quarto periodo. Prima Filippo Rovera ruba un prezioso pallone andando a schiacciare: 54-48 al 33'. Premoli dall'arco allunga ulteriormente: 57-50. Boni non ci sta e con 4 punti filati riporta sotto Piacenza prima di un fallo in difesa su tap in a rimbalzo di un sempre presente Martino Rovera con doppio tecnico che chiude i giochi sul 68-58 a 3'30” dal termine. La Robur festeggia: è terzo posto in classifica.
(Matteo Gallo - basketnet.it)

SERIE B: L'ABC SGAMBETTA LA SECONDA DELLA CLASSE!


ABC ROBUR ET FIDES VARESE-COPRA MORPHO PIACENZA 78-68 (19-14, 34-33, 50-46)

VARESE: Lombardi 10 (4/8, 0/1), Rovera M. 12 (3/8, 1/4), Tacchini 7 (2/2, 1/6), Matteucci 17 (5/7, 2/6), Fontanel 5 (2/2, 0/1); Gandolfi 8 (2/4, 0/4), Premoli 12 (0/1, 3/5), Castelletta 2 (1/1, 0/1), Canavesi ne, Rovera F. 5 (1/3, 1/3). All. Zambelli
PIACENZA: Sambugaro 13 (2/4, 3/7), Mambretti 8 (2/4, 1/2), Sacco 11 (0/4, 3/6), Boni 16 (4/16, 1/5), Coccoli 4 (2/3); Angiolini 2 (0/2, 0/2), Trapella 10 (1/1, 1/1), Degli Agosti 4 (2/4), Antozzi, Petkovski ne. All. Piazza


UNDER 14 OPEN: ABC A SEGNO CON VIRTUS GORLE



ABC ROBUR ET FIDES VARESE – VIRTUS PILOMAT GORLE 95-61 (35-14; 57-34; 82-51)

VARESE: Cappelli 1, Bianchi, Innocenti 10, Galante 8, Müllejans 2, Cattalani 6, Dongiovanni 8, Spertini 6, Vescovi 15, Corsaro 33, Bacchiega 4, Ermolli 2; All. Besio.
GORLE: Castelli 2, Barbitta, Consonni 2, Faranna 6, Boccafurni 3, Bresciani 3, Rossi 7, Coletti 2, Putelli, Santinelli 25, Andreoletti 8, Pandini 3; All. Allanda.

Arbitro: Laforgia di Varese

Parziale dei quarti: 34-14, 22-20, 25-17, 13-10

Note - Usciti per 5 falli: nessuno; falli commessi: Varese 21, Gorle 11; tiri liberi: Varese 9/13, Gorle 8/14; tiri da tre: Varese 2 (Corsaro, Vescovi), Gorle 3 (Boccafurni, Santinelli, Rossi).


Buona gara dei ragazzi di coach Besio, che contro una Virtus Gorle in emergenza (Giuffrida assente e Pandini in campo solo nel 1° quarto) riescono a mettere sempre intensità in ogni momento. Partenza lanciata dei Roburini (8-1 e 18-6) che poi gestiscono ma non abbassando mai la tensione agonistica e senza perdere concentrazione per tutto l’incontro.
Alla fine festeggiamenti in spogliatoio per il compleanno di Spertini e sugli spalti con uno spuntino sostanzioso portato dai genitori bergamaschi.
Per Varese 40/83 da 2Pt; 2/11 da 3Pt; 60 Rimbalzi di cui 22 in Attacco (16 Vescovi, 11 Corsaro, 6 Spertini e Cattalani); 22 perse (5 Corsaro, 4 Innocenti); 23 ricuperate (8 Corsaro, 4 Cattalani, 3 Vescovi e Innocenti); 14 assist (5 Cattalani, 3 Galante e Corsaro); 3 stoppate (1 Bianchi, Dongiovanni e Vescovi).

Prossimo turno: mercoledì 3 marzo ore 20.00, a Milano contro Armani Junior.